VASCO CONTRO I FURTI NELLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

143

In Italia la criminaità informatica è sempre più agguerritae non risparmia nessun settore. Al punto che, dall’ultimo rapporto di Clusit, emerge come oltre il 90% delle aziende abbia subito attacchi informatici, con conseguenze per oltre 9 miliardi di euro nel solo 2014.
Per questa ragione gli istituti bancari sono soggetti, in caso di transanzioni attraverso Internet, a rispettare una serie di norme relative a strong autentication, transaction data sign e strong detection.
I crimnali, però, si dimostrano spesso più rapidi dei legislatori, soprattutto nell’attaccare i dispositivi mobili, che presentano una serie di debolezze dal punto di vista della sicurezza.
Il solo rispetto delle norme, quindi, si rivela insufficiente per proteggere le transazioni finanziarie. Per questa ragione Vasco, grazie a un team di esperti specializzati proprio nella protezione delle transazioni economiche, offre un portafoglio di soluzioni specifiche per gli utenti finali e per gli sviluppatori.
La nostra redazione ha incontrato Luca Sandrolini, Regional Sales Manager Banking Italy & Mediterranean di  Vasco. Con lui abbiano scoperto i più innovativi strumenti a disposizione del settore bancario per contrastare con successo i cybercriminali e proteggere le transazioni finanziarie. In particolare, in questo contesto, si distingue Cronto Technology. Una soluzione che, fedele al motto di “The Authentication Company” dell’azienda, consente di autenticarsi attraverso un comune smartphone. La soluzione permette di aumentare il livello di sicurezza e, contemporanemente, spicca per l’elevata usabilità online, anche in ambienti pubblici. Una domostrazione pratica di questa capacità, che sfrutta un codice colorato e cifrato, ci è stata fornita direttamente da Sandrolini nella piazza del Palazzo della Regione Lombardia.