PERCHÉ VOIPVOICE HA PORTATO LEONARDO DA VINCI A MILANO?

C’era anche Leonardo da Vinci al centro dello stand di VoiceVoip a Smau Milano. Simone Terreni ci spiega le ragioni di questa presenza

A 500 anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci, VoipVoice ha scelto proprio la figura di questo eclettico personaggio per caratterizzare la propria presenza a Smau. Una scelta non dettata dalla sola vicinanza territoriale, in quanto Leonardo è nato a pochi chilometri dalla sede di VoiceVoip, ma soprattutto dall’affinità, come spiega Simone Terreni: “Leonardo è innovazione ed è una fonte di ispirazione”, soprattutto in una fase di rinascimento digitale. Suggestioni affascinanti, che in VoipVoice si concretizzano innanzitutto nella proposta di un collegamento a 1000 MegaBit su tutto il territorio nazionale. Una banda ultralarga, che permette alle aziende di accedere ai più innovativi servizi digitali oggi accessibili attraverso la Rete. Anche la comunicazione più veloce, però, può incontrare dei problemi, anche dovuti a cause esterne, come il danneggiamento di un cavo. Ma, per un’azienda moderna, la Business Continuity è ormai un’esigenza imprescindibile. Da qui la proposta di una connessione di Back-Up sempre disponibile, basata su una soluzione alternativa, capace di garantire connettività in qualunque situazione. Ma VoipVoice è anche capace di anticipare i problemi e, per tale ragione, offre un servizio di monitoraggio continuo, che permette di individuare eventuali problemi, intervenendo prima che vengano percepiti dai clienti stessi.